Erin Pizzey, su Sky, denuncia il business dei centri antiviolenza.

.

Erin Pizzey, la fondatrice del primo rifugio per donne vittime di violenza, nato a Londra nel 1971, denuncia le “femministe” di essersi impossessate di quello che lei chiama il suo movimento al fine di ottenere fondi pubblici e visibilità [ref]

[zdvideo width="560" height="410"]http://www.giannifurlanetto.it/Erin_Pizzey_sky_su_centri_antiviolenza.flv[/zdvideo]

« Sotto la copertura dei centri anti-violenza che danno loro fondi e strutture per portare avanti la guerra di genere contro gli uomini, le femministe hanno iniziato a diffondere dati tendenziosi. [...] Vidi le femministe costruire le loro fortezze di odio contro gli uomini, dove insegnavano alle donne che tutti gli uomini erano stupratori e bastardi. Testimoniai il danno fatto ai bambini in tali rifugi. Osservai i “gruppi di consapevolezza” progettati per plagiare le donne e farle credere che i loro mariti fossero nemici da sradicare. [...] Milioni di uomini e bambini hanno sofferto nelle mani di questo malvagio movimento femminista » (Erin Pizzey) [ref]

I commenti sono chiusi.